Intervista Interno 23

Intervista Interno 23

Romantica, coraggiosa, sorprendente, poetica, tenace, questa è Alessandra Petterini, donna dai mille contrasti, come ama definirsi. La sua positività è contagiosa e la sua forza d’animo è sorprendente. Sorprendente è la sua storia che racconta di una malattia, una sclerosi multipla e sistemica scoperta all’improvviso, che ha ribaltato completamente la sua vita. Ma lei non si dà per vinta, non molla e trova nella cucina la sua ancora di salvezza, la medicina alla sua cura. Una medicina naturale che scaturisce da una passione nascosta alimentata da lontani ricordi, dalla memoria di antichi profumi e sapori. Nasce così “Domani è un altro forno” (www.domanieunaltroforno.it) in cui Alessandra raccoglie ricette e pillole di saggezza sulla vita.

Domanieunaltroforno, il nome è tutto un programma!! Come mai questa scelta?
Il nome è strettamente collegato alla parola “Domani” perchè credo fermamente che quello che vediamo oggi come un evento catastrofico per la nostra vita, domani, ai nostri occhi e prendendo la vita nel giusto modo lo sarà molto meno!!! E l’idea che ci sia un domani mi piace!!! Poi viene la spiegazione del “forno”. Il forno è stata la parte della cucina che ho utilizzato di più in questi anni. Adorando fare dolci lievitati, non poteva che essere il fulcro di quella parte della mia casa. Ogni volta che si inforna qualcosa alla fine ci si ritrova a trascorrere la maggior parte del tempo con il viso attaccato al vetro e gli occhi puntati a guardarci dentro e si finisce per farsi avvolgere dalle magiche trasformazioni che avvengono, i colori che cambiano e il farsi assorbire dagli aromi che ne escono. Lo ritengo avvolgente, protettivo e trasformante….

Quando è scattato il colpo di fulmine con la cucina?
Credo in realtà da sempre! Quando abitavo con mia madre, bravissima tra i fornelli, non avevo il permesso di cucinare perchè quello era il suo habitat e allora non mi facevo prendere alla sprovvista e adottavo il piano B e andavo da mia nonna a farlo. Lei era sempre pronta ad impastare e impastrocchiare, ci siamo divertite un mondo insieme e se mi fermo un attimo e socchiudo gli occhi ricordo ancora i profumi di quei pomeriggi. Passavamo ore a chiudere i cappelletti mentre la mia bisnonna stendeva magistralmente la pasta con il mattarello. Poi sono passata per l’era del Dolce Forno e con una mia cara amica di sempre ci dilettavamo ad impastare e cucinare di tutto di più. Ma noi, ai tempi, ne andavamo davvero fiere del risultato!!! Adesso ogni volta che ci torna in mente scoppiamo a ridere!!!

Quale è il piatto che preferisci cucinare?
Questa è una domanda difficile!!! Mi piace moltissimo il pesce, che con il suo profumo del mare mi permette di viaggiarci immaginariamente dentro il piatto e ritrovarmi in riva ad una spiaggia con un mare cristallino. E questo se vuole è il mio lato romantico che “cozza” con l’altra mia grande passione che è la pasticceria con le sue regole di esecuzione ferree, i pesi al grammo, i tempi precisi e la bellezza esteriore. Sono una donna dai mille contrasti!!!

Quale è o quali sono le tue ispirazioni?
Mah sa, io potrei vedere un piatto in una foto dei miei mille libri di cucina, una postata su facebook, vedere un ingrediente o una verdura quando vado a fare la spesa, sentire un aroma di una spezia o pensare ad un abbinamento e lì può scattare l’idea!!!!

Se fossi un piatto quale piatto saresti?
Sarei un piatto leggero, semplice, senza troppe trasformazioni. Molto nature di primo acchitto ma che nasconde qualche sorpresa all’assaggio!!! Un piatto che può sorprendere!!!

Oltre ai piatti normali, proponi ricette della felicità. Quale ci consigli oggi?
Le mie ricette, che si possono leggere nel blog, sono parte del mio essere, piccoli frammenti della mia vita, quindi è difficile sceglierne una in particolare, ma per associazione logica alla stagione in corso direi “In fondo è…un’infusione” mi piacciono da impazzire le fragole, nel gusto e per il loro colore vivace e deciso contrapposto al bianco candido, alla consistenza croccante e alla dolcezza della meringa!!! Un’infusione di Felicità!!!

Come hai scoperto Interno23 e quale è stata la tua esperienza?
Con Interno23 è stato amore a prima vista. Mi è piaciuto subito, nelle tonalità delle pareti, per le finiture, per i complementi d’arredo, per gli arredamenti e soprattutto per la serenità che emana!!! Ho scelto la location per realizzare degli shooting fotografici per il mio sito e, quando ho attraversato la soglia dell’entrata mi son detta che era proprio quello il luogo ideale e perfetto per quel click. Ho poi partecipato il 5 marzo scorso alla trasmissione Social Kitchen, programma di cucina interattivo che va in onda tutti i mercoledì in streaming. E ricordo che per l’occasione ho indossato un bel tacco 12!! Interno23 è’ un davvero un bijoux nel cuore di Milano ed entrando hai come l’impressione di essere a casa!!!!

Il tuo prossimo viaggio?
Ne sto facendo di immaginari per merito della cucina visto che al momento non ho minimamente tempo, con il pesce mi ritrovo in una delle mie spiagge preferite della Sardegna, con un croissant nella romantica Parigi, con una carbonara tra scorci di storia nella Roma che adoro al crepuscolo, con una sacher in un’antica pasticceria Viennese e…. con un risotto alla milanese….nella Milano che negli ultimi mesi ha arricchito notevolmente la mia vita sotto tutti i profili!


Articoli correlati:
- Intervista ad Alessandra Petterini
link: www.interno-23.it/intervista-ad-alessandra-petterini/

Copyright © 2014 Domani è un altro forno... di Alessandra Petterini. C.fisc: PTTLSN79S69L191B. All right reserved | Project by Life Color